Neurospot: Nanjing

Uno degli scopi pragmatici della paleoneurologia è ricostruire quanti più calchi endocranici possibili. Spesso costi quel che costi. In questo caso tocca al calco endocranico di Nanjing, Cina meridionale, datato a circa 600 mila anni. Posizione geografica intermedia tra Sinantropi a nord e Pitecantropi a sud. Capacità cranica piuttosto bassa per un asiatico del Plesitocene Medio (875 cc). E la morfometria delle proporzioni poco può dire: un piccolo Homo erectus. Resta qualche dubbio sul tentativo estremo di ricostruzione endocranica: il tutto si ricompone e si suppone a partire da una parte di frontale, qualche pezzo posteriore, e molta fiducia anatomica. L’esperienza è d’oro, ma le cautele non hanno prezzo!

E Bruner

~ di Emiliano Bruner su maggio 28, 2011.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: