Neurospot: endocranio e scimmie antropomorfe

Esce questo mese un lavoro sulla variabilità morfologica endocranica delle scimmie antropomorfe. Il campione e la geometria analizzata fanno pensare a una analisi ancora preliminare, ma almeno ci sono i primi dati quantitativi disponibili. La specie umana è ovviamente la più differente per la sua forma endocranica sferica e globulare, associata alle variazioni fronto-parietali. Per le scimmie antropomorfe gli estremi sono il gorilla da un lato (endocranio stretto e allungato) e l’orango dall’altro (endocranio corto e largo). Scimpanzé e bonobo come morfologie intermedie. La forma dell’endocranio è abbastanza specie-specifica, ma differenze sessuali praticamente non ce ne sono. Lavoro utile, ma in attesa di sviluppi e soprattutto di interpretazioni …

E Bruner

~ di Emiliano Bruner su maggio 20, 2011.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: