Microcefalia culturale

2009_04_microCi risiamo. Con una collezione di articoli in pubblicazione sul Journal of Human Evolution continua la saga sui resti dell’isola di Flores. E continua il dibattito di elevatissimo livello scientifico su questo encefalo di circa 400 centimetri cubici. Ad oggi, abbiamo una larga serie di irreprensibili pubblicazioni che dimostrano senza possibilità di dubbio e con un estremo rigore scientifico che trattasi di microcefalo. Poi abbiamo anche una larga serie di irreprensibili pubblicazioni che dimostrano senza possibilità di dubbio e con un estremo rigore scientifico che non puó trattarsi di microcefalo. Finalmente una certezza: ad oggi non sappiamo quasi nulla della variabilità anatomica e della struttura del cranio umano. Tantomeno del suo prezioso contenuto. Sia questo individuo creaturina patologica o ominide estinto, in paleontologia umana la cosa più fossilizzata è a volte la disciplina stessa. Negli ultimi anni i resti di Flores hanno fatto da testimone a diversi aspetti stancanti della comunità accademica paleoantropologica: analisi rimediaticce, articoli evidentemente centrati sul personale, una selezione editoriale platealmente basata sulle lobby e sulla geopolitica accademica, finanche materia giudiziaria con tanto di contrabbando del defunto! La correlazione tra qualità scientifica e incidenza di pubblicazione è stata a mio avviso abbastanza sconfortante, con poche notabili eccezioni. E i mass media, con avvallo degli accademici in cerca di un primo piano, continuano a fomentare il salotto annoiato. Signori, se non la si finisce di chiamarlo “Hobbit”, non si potrá mai inziare a capire che l’evoluzione umana è una scienza, e non una favola.

E Bruner

~ di Emiliano Bruner su aprile 16, 2009.

Una Risposta to “Microcefalia culturale”

  1. Riprendo a distanza di quasi un anno questo post per comunicare che, mentre l’accademia discute dai salotti ogni possibile posizione così come ogni suo contrario, se ne va questo mese il vero “uomo di Flores”:

    http://www.repubblica.it/esteri/2010/03/15/foto/morto_a_roma_l_uomo_pi_piccolo_del_mondo-2683094/1/

    Settantacinque centimetri pensanti e sorridenti, che in società tribali e guerriere ben possono essere interpretati come divino o come demonio, e in entrambi i casi meritare una sepoltura eccezionale, magari sotto la volta di una mistica cattedrale pluviale …

    Un saluto a He Pingping, e ai suoi pochi, funzionalissimi e funzionantissimi centimetri cubici di capacità cranica!

    La Repubblica 2006:
    http://www.repubblica.it/2006/08/gallerie/gente/ping-ping/1.html

    Wikipedia:
    http://en.wikipedia.org/wiki/He_Pingping

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: