La Neurologia della Coscienza

3118179708_726d4f9c9dAntonio Damasio, nel suo libro Emozione e coscienza, formula probabilmente la migliore teoria neurobiologica della coscienza attualmente in circolazione. Mediante un approccio radicalmente darwiniano, il neurologo portoghese definisce quattro gradini di determinazione del sè, che attribuisce alla varie specie in maniera additiva al crescere della loro complessità evolutiva. Mentre le forme di vita più semplici sono dotate unicamente del protoself, cioè della limitazione neuroendocrina del proprio corpo, al crescere della complessità è possibile osservare la progressiva aggiunta delle altre forme di coscienza, fino ad arrivare alle antropomorfe, che mostrano tracce di coscienza autobiografica e teoria della mente e all’uomo, che rappresenta l’unico organismo ad essere attualmente dotato di una coscienza estesa accertata (linguaggio). La teoria di Damasio inoltre presenta una accurata descrizione di come ciascuna forma di coscienza sia rappresentata da substrati neurali specifici, che, nel caso di lesione, portano alla scomparsa selettiva di un particolare grado di coscienza, spesso rispettando la gerarchia imposta dall’evoluzione, ma creando a volte fenomeni inaspettati di incongruenza. In base a questa proposta, dunque, la neurologia potrebbe essere inquadrata in termini darwiniani, cosicchè ogni sindrome possa essere rappresentata come una regressione dell’uomo ad uno stadio evolutivo più primitivo. Sta di fatto che la teoria di Damasio, come ogni approccio di natura riduzionista, decide di rinunciare aprioristicamente al problema della soggettività dell’esperienza rappresentato dai qualia. Nella sfera della soggettività, laddove il metodo scientifico non può arrivare, la tendenza è quella di porre la testa sotto la sabbia, barricandosi dietro all’equazione “indeterminabile=inutile”. A pensarci bene, un modo conveniente per risolvere i problemi.  

D Garofoli

~ di D Garofoli su febbraio 11, 2009.

2 Risposte to “La Neurologia della Coscienza”

  1. […] essa sperimenti esperienze sensoriali di prima persona paragonabili a quelle di un essere umano. Damasio definisce in proposito questa tipologia di coscienza come “coscienza nucleare” o […]

  2. […] esecutivo difficilmente giustificabile, cosicché anche la teoria del rientro formulata da Damasio in relazione alla coscienza neurale sembra totalmente compatibile con questo impianto.  Inoltre, […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: