Tristo è quel discepolo

Insegno quindi sono. L’importanza di saper insegnare deve poter contare sulla capacità di poter apprendere. L’apprendimento ha una componente individuale (basata soprattutto sull’esperienza personale) e una componente sociale (fondata su insegnamento e imitazione). Una “strategia dell’apprendimento” è quindi l’integrazione tra queste due componenti, come e quanto si coordinano e si influenzano. Le scienze sociali tentano di quantificare questi processi utilizzando parametri demografici e culturali come le dimensioni delle popolazioni, i tassi di innovazione, le gerarchie generazionali, o la predisposizione al cambio. E in tema comparativo questi modelli, tra psicologia e antropologia culturale, prendono in considerazione le strategie dell’apprendimento delle società moderne come di quelle rurali o di quelle fondate su caccia e raccolta. Una prima fase dell’apprendimento è strettamente biologica, scandita dallo sviluppo neurale e soprattutto da quello sensoriale. Una seconda fase invece ha una connotazione più culturale, basata sull’insegnamento e sulle reti sociali. E’ evidente comunque che anche in questa fase più soggetta a variazioni complesse associate a dinamiche sociali ci sono fattori biologici del tutto rilevanti, che includono componenti della memoria di lavoro, delle capacità introspettive, di una teoria della mente, o anche semplicemente delle capacità di immagazzinamento delle informazioni. Ecco quindi che la capacità di apprendere (o di insegnare) puó diventare oggetto di selezione naturale, e addirittura di competizione evolutiva. Le basi biologiche della capacità di tramandare informazioni e cultura possono arrivare a fare la differenza tra evoluzione e estinzione. Considerando il dibattito ancora del tutto aperto delle relazioni storiche e evolutive tra uomo moderno e popolazioni neandertaliane, vale la pena controllare. Tra il sapere e il conoscere, è ancora sempre più importante il poter condividere.

Tristo è quel discepolo che non avanza il suo maestro
(Leonardo da Vinci)

E Bruner

Aoiki 2010. Evolution of the social-learner explorer strategy. Evolution 64.
Borenstein et al., 2008. Evolution of learning in fluctuating environments. Evolution 62.
Aoiki et al., 2005. The emergence of social learning. Curr. Anthropol. 46

About these ads

~ di Emiliano Bruner su novembre 27, 2012.

2 Risposte to “Tristo è quel discepolo”

  1. e che mi dici dell’era di internet, dove ben più importante che il sapere sta diventando il “saper cercare”??

  2. Beh, importante forse nel senso che ha un ruolo predominante, ma sappiamo bene che quantità e qualità non vanno sempre a braccetto … anzi …

    La gente scarica da internet solo “informazioni”, e credono di scaricare “conoscenza”. Ma per trasformare le informazioni in conoscenza ci vogliono dei filtri che non si installano facilmente come applicazioni per cellulare. Sono filtri culturali che si sviluppano con processi ben più complessi del semplice click di una tastiera. Confodere le informazioni per conoscenza è un errore fatale, e le conseguenze posso essere davvero devastanti.

    Tra reti sociali e interfacce user-friendly spesso si ha la sensazione che il flusso di informazione sia maggiore di quello che in media possiamo realmente permetterci di gestire a livello di gruppo. Gli strumenti più potenti se ne vanno in gossip, e i neuroni si adattano a blocchi di informazioni sempre più corti e sintetici, per far centrare tutto. Un tutto che spesso rimane disorganizzato, e abbastanza lobotomizzante. Come dicevano quelli degli pneumatici, la potenza è nulla senza controllo …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 88 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: